• Via S.Valentino, 36 - 37012 Bussolengo

  • 0456700608

  • bussolengo.comunale@avis.it

Domande frequenti

DOMANDE FREQUENTI

Per le donne (già soggette alla perdite del ciclo mensile) donare sangue non è dannoso?

La donazione di sangue per le donne non ha alcuna controindicazione. Tuttavia in virtù delle perdite legate al ciclo mensile le donne in età fertile possono effettuare solo un massimo di due donazioni di sangue intero l’anno. Il monitoraggio costante della emoglobina, effettuata prima di ogni donazione, e del ferro, tutelano la salute delle donatrici. Le donne risultano essere particolarmente “adatte” alla donazione di plasma in aferesi che non incide assolutamente sui globuli rossi ed il ferro.

Bisogna essere a digiuno per donare sangue?
La privacy dei risultati delle mie analisi è garantita?
Quali vantaggi ho ad iscrivermi all’Avis?
Perché i donatori Avis sono “periodici”?
Donando periodicamente, non corro il rischio di assuefarmi alla donazione, per cui alla fine donare diventa una necessità?
Cos’è la donazione di plasma mediante aferesi?
Che cos’è l’autotrasfusione?
Come viene utilizzato il sangue donato?
È possibile fare domande o ritirarsi anche durante la donazione?
Cosa devo fare se scopro di avere una malattia dopo aver donato sangue?
Non posso donare il sangue, ma vorrei comunque essere utile all’AVIS: cosa posso fare?
Quali sono le fonti di finanziamento di AVIS?
Ogni anno sento parlare di carenza estiva, ma non ci pensano i donatori?
Qual è il rapporto tra donazione di sangue e rischio di infezioni da malattie virali?
È vero che la carenza di sangue minaccia l’applicazione della legge sui trapianti?